REFERENDUM CONSULTIVO IN SICILIA
SUL PONTE SULLO STRETTO


di Rino Piscitello Coordinatore Nazionale di Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione.

———————–

Nei mesi scorsi si è parlato tanto di Ponte sullo Stretto.

Persino molti contrari hanno assunto una posizione favorevole.

Poi, alla prima occasione possibile, ecco che tutti tornano al silenzio.

Il Governo nazionale ha varato un disegno di legge sulle semplificazioni al quale ha allegato un elenco di 130 opere da realizzare con procedure accelerate.

Tutti si aspettavano che il Ponte ne avrebbe fatto parte. E invece niente di fatto.

E allora non rimane altro che dare la parola ai siciliani per vedere cosa ne pensano.

Come Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione abbiamo scritto una lettera a tutti i deputati regionali affinché avviino le procedure per un Referendum Consultivo in Sicilia sulla realizzazione del Ponte sullo Stretto, secondo i criteri previsti dalla legge regionale 10 febbraio 2004, n. 1 .

E con il voto referendario i cittadini siciliani spiegheranno in maniera chiara al Governo nazionale che non intendono essere cittadini di serie B.

Vogliamo il Ponte sullo Stretto e, con esso, l’Alta Velocità ferroviaria.

E siamo stufi di sentire la litania secondo la quale prima del Ponte ci sono tante altre cose da fare.

Noi vogliamo che siano fatte prima, durante e dopo. Perché la Sicilia ha il diritto di recuperare i grave ritardo nella realizzazione di infrastrutture.

A seguire pubblichiamo la lettera ai deputati regionali. Chiediamo a tutti di darci una mano e di sollecitare i parlamentari regionali della propria zona affinché tutto questo diventi possibile.

—————————————————————————————————————————————–

Ai deputati dell’Assemblea Regionale Siciliana

Illustri onorevoli,

Nei giorni scorsi il Governo nazionale ha presentato il progetto di legge cosiddetto “Semplificazioni” al quale è allegato un elenco di circa 130 opere da realizzare con procedure semplificate, superando molte delle norme che riguardano tempi e modi di affidamento e realizzazione degli appalti pubblici.

Dopo l’importante e quasi unanime dibattito degli ultimi mesi, era lecito supporre che il Ponte sullo Stretto di Messina avrebbe fatto parte di quell’elenco di opere.

Così invece non è stato, e questo ha provocato in Sicilia, oltre a una delusione molto forte, anche la preoccupazione che questa esclusione determinasse un rinvio (sine die) della suddetta realizzazione.

Riteniamo, quindi, che sia arrivato il momento di una forte mobilitazione, popolare e istituzionale, per rivendicare il collegamento viario e ferroviario tra la Sicilia e il “Continente” e con esso la possibilità dell’Alta Velocità in Sicilia.

Crediamo che su questo i cittadini siciliani debbano essere chiamati ad esprimersi anche per sbloccare le incomprensibili indecisioni del Governo nazionale.

L’Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione ha ritenuto di scrivere questa lettera per chiederVi, superando le divisioni tra maggioranza e opposizione, di avviare il meccanismo per il Referendum consultivo sul Ponte sullo Stretto di Messina.

La realizzabilità tecnica del Referendum consultivo in Sicilia è consentita dagli articoli 25 e seguenti della legge regionale n. 1 del 13 febbraio 2004 recante “Disciplina dell’istituto del referendum nella Regione Siciliana e norme sull’iniziativa legislativa popolare e dei consigli comunali o provinciali”.

Basta che venga presentato un disegno di legge all’Assemblea Regionale Siciliana e che, prima della sua approvazione, un deputato regionale chieda, e l’Assemblea voti a maggioranza dei componenti, che sul testo si svolga un Referendum consultivo.

L’Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione ha predisposto l’allegato disegno di legge voto da inviare al Parlamento nazionale chiedendo di riavviare l’iter di realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina.

Vi invitiamo a firmare questo testo e a chiedere successivamente che su questo si svolga in Sicilia un Referendum consultivo per dare modo ai siciliani di esprimersi e per determinare una potente pressione sul Governo nazionale.

Siamo certi di trovarvi disponibili e attenti su una questione di straordinario interesse per la nostra isola.

——————————————————————————————————————————————–

Disegno di legge voto da sottoporre al Parlamento della Repubblica, ai sensi dell’articolo 18 dello Statuto, recante “Realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina”.

Relazione

Onorevoli colleghi,

ai primi di luglio del 2020 il Governo nazionale ha approvato il Decreto Legge cosiddetto “Semplificazioni” nel quale è previsto un lungo elenco di opere pubbliche che godranno di procedure semplificate per la loro realizzazione.

Era ragionevole supporre che, dato il dibattito positivo degli ultimi mesi, la realizzazione del Ponte sullo Stretto sarebbe stato parte del suddetto elenco di opere.

Il mancato inserimento ha determinato una profonda delusione nella nostra regione ed il fondato sospetto che questo equivalga ad un rinvio “sine die” della realizzazione di un collegamento viario e ferroviario tra la Sicilia e il “continente”.

Il movimento Unione dei Siciliani – Sicilia Nazione ha scritto una lettera aperta a tutti i parlamentari regionali siciliani, ritenendo ormai ineludibile un’adeguata reazione a tutti i livelli, popolare e parlamentare, nei confronti del Governo nazionale per richiedere a gran voce di riavviare l’iter di realizzazione di un’opera fondamentale per lo sviluppo dell’isola. Nella suddetta lettera si invitano i parlamentari a presentare all’Assemblea Regionale la presente proposta di legge voto rivolta al Parlamento nazionale per la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina.

Nella lettera si propone che su questo testo venga poi proposto lo svolgimento di un Referendum Consultivo ai sensi degli articoli 25 e seguenti della legge regionale n. 1 del 13 febbraio 2004 recante “Disciplina dell’istituto del referendum nella Regione Siciliana e norme sull’iniziativa legislativa popolare e dei consigli comunali o provinciali”.

I firmatari della presente proposta si impegnano quindi a chiedere che su di essa si tenga in Sicilia un Referendum consultivo.

Ciò mostrerebbe una volta per tutte la reale posizione del popolo siciliano sulla questione e fornirebbe alla proposta la forza popolare necessaria a sbloccare le difficoltà e l’indecisione del Governo nazionale.

Nella certezza che, su una questione che coinvolge pienamente l’interesse generale della Sicilia, non ci si divida in maggioranza e opposizione, si sottopone il seguente testo all’Assemblea Regionale.

TESTO DEL DISEGNO DI LEGGE

Articolo unico – Il Governo è autorizzato a predisporre gli atti necessari al fine di riavviare l’iter di realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.